Giovedì, 23 Marzo 2017 01:49

Il mondo della consulenza aziendale

Argomento sempre ostico quello della consulenza nel mondo delle imprese. Con questo articolo potremo far luce su alcuni aspetti di questo settore professionale, fornendo alcune informazioni fondamentali al riguardo.

Il lavoro del consulente aziendale consiste essenzialmente nell’analizzare lo stato dell’azienda e nel trovare, le giuste soluzioni, risposte o consigli per favorire la crescita dell’azienda, prediligendo sempre e comunque uno sguardo d’insieme per superare qualsiasi tipo di criticità.

Secondo gli esperti il concetto di consulenza si basa su anni di esperienza imprenditoriale e racchiude diverse figure professionali, come i consulenti classici sulle obbligatorietà,gli auditor, i consulenti di sistema e molti altri.

Molto spesso, chi ne soffre non lo sa, almeno fino a quando non è indotto a cercare la causa di uno o più malesseri, il più frequente dei quali è, sicuramente il risveglio mattutino associato a sensazioni di dolenza diffusa alla zona delle mandibole.
Di cosa stiamo parlando? Dell'abitudine a digrignare i denti di notte.
A questa brutta, involontaria abitudine può accompagnarsi l'insorgere, durante la giornata, di cefalea o emicrania, tensione alla nuca, fitte improvvise alle tempie, cattiva digestione, alitosi e finanche, nei casi più gravi, ingrossamento dei linfonodi del collo.
Tutti questi sintomi possono essere considerati manifestazioni cliniche proprio di questo fenomeno, che viene chiamato bruxismo, un disturbo questo molto diffuso e caratterizzato dall'attitudine involontaria, appunto a serrare i denti durante la notte.
Naturalmente, la diagnosi è rimessa allo specialista, perché, questa sintomatologia può trovare causa anche in altre, diverse problematiche. Nel caso in cui, previa accurato esame, il dentista confermi l'ipotesi del bruxismo, allora sarà bene trovare una soluzione quanto più possibile immediata.

Venerdì, 17 Febbraio 2017 10:52

Recupero dati hard disk: non congelarli!

Per quante misure di prevenzione si prendano, può succedere che un hard disk si rompa per mille motivi: incidenti, errori di diversa indole, la loro durata “naturale” o qualcosa tanto semplice quanto frequente come cancellare per sbaglio i dati.

Quando un hard disk non viene riconosciuto dal sistema operativo fa rumori strani oppure non sembra dare segni di vita. In questi casi, se non si ha un backup dei dati, sia che si tratti di un supporto personale o di lavoro, recuperarne i dati è una necessità. In base all’importanza dei dati si agirà tempestivamente e oculatamente, magari rivolgendosi a un’impresa per recupero dati hard disk che può garantire un risultato professionale.

Certo è che, se contattiamo un’impresa specializzata, in prima battuta, avranno bisogno di alcune informazioni e non potremo chiamarli dicendo soltanto: “Salve, il mio hard disk è rotto”, ma dovremo spiegare almeno i sintomi della rottura che abbiamo notato. senza dubbio, al primo malfunzionamento dobbiamo immediatamente smettere di usare il supporto e correre ai ripari, prima che sia troppo tardi.

Mercoledì, 30 Novembre 2016 11:31

Per perdere peso ci vuole testa

Per dimagrire è necessario un approccio psicologico adeguato: la forza di volontà, infatti, rappresenta un punto di partenza di cui non si può fare a meno se si è intenzionati a perdere peso. Le motivazioni e l'ambizione sono aspetti che non possono essere sottovalutati: e non è un caso che non tutte le persone che cominciano una dieta siano poi in grado di portarla a compimento. Abbandonare un tentativo di perdere peso è un comportamento molto comune, dal momento che non tutti sono pronti a questo passo.

Tutto dipende dal cervello: è solo il modo di pensare che consente di ambire e mirare a una condizione fisica migliore. Chi intende salire sulla bilancia senza paura non può che essere fermo nelle proprie decisioni: ciò significa porsi degli obiettivi e avere la capacità di mirare a dei traguardi ben precisi. Può essere utile, a questo scopo, fare riferimento a degli input quotidiani, che forniscano una motivazione rispetto a quel che si fa. Nel caso in cui non ci siano i giusti presupposti per un corretto dimagrimento, questo diventa una vera e propria chimera, un sogno praticamente impossibile da realizzare. E se non si vedono dei risultati apprezzabili, si finisce per abbattersi e per lasciarsi scoraggiare, poiché si è dominati dalla paura di non riuscire a conquistare lo scopo voluto.

Mercoledì, 16 Novembre 2016 16:39

L’importanza del mangime per pappagalli

La scelta del mangime per pappagalli rappresenta una decisione fondamentale per garantire il benessere degli uccelli. Questi sono esseri viventi che allo stato naturale possono contare su una varietà di elementi nutrizionali davvero notevole, tra minerali, vitamine e altre sostanze nutritive provenienti dalla verdura, dalla frutta o dai semi. Proprio per questo motivo, in una dieta equilibrata che deve contenere frutti o ortaggi, i mangimi devono basarsi non solo sulla presenza di semi, ma anche su cereali cotti e legumi.

Gli esperti, inoltre, sono soliti parlare di pellettati ed estrusi: vale la pena di approfondire la loro conoscenza in modo più dettagliato e di evidenziarne le differenze, così da agire sempre in maniera oculata. Gli estrusi, in particolare, danno origine a granulati privi di patogeni e batteri, che vengono distrutti a causa della cottura ad alte temperature: proprio questo tipo di cottura, però, pur prolungando i tempi di conservazione finisce per distruggere anche le vitamine e gli aromi naturali, ed è questa la ragione per cui tali prodotti sono poi integrati con elementi di sintesi. Per quel che riguarda i pellettati, invece, essi sono realizzati con un sistema di estrazione che fa sì che i batteri resistenti vengano lasciati passare. In questo caso, il procedimento di riferimento è quello della compressione, in virtù della quale i principi naturali vengono mantenuti molto più facilmente.

Pagina 1 di 3