Lunedì, 18 Settembre 2017 17:31

Un inaspettato covo di germi e batteri: pulizia delle apparecchiature da ufficio

Scritto da 

Oggi andiamo ad occuparci della pulizia di elementi onnipresenti negli uffici come telefoni, stampanti, computers, fotocopiatrici ecc.

Uno dei primi passi da rispettare è la disinfezione degli apparecchi telefonici. I raffreddori e le malattie respiratorie si trasmettono per via orale e va tenuto in conto che gli auricolari del telefono sono la parte che più di ogni altra si andrà a trovare esposta al contatto con la bocca e per questo, quelli che potrebbero permettere qualsiasi tipo di contagio. I motivi esposti ci fanno capire quanto sia necessaria un processo di disinfezione oltre che di semplice pulizia per questi apparecchi.

Per quel che riguarda gli apparecchi informatici come computers, fotocopiatrici ecc. la prima azione da svolgere sarà pulire leggermente con un panno di microfibra inumidita con acqua ed una soluzione detergente neutra per non danneggiare gli apparecchi. È consigliabile non spruzzare mai nulla direttamente su questi elementi.

Gli schermi possono essere al plasma, LCD, LED o CRT e non tutti richiedono le stesse dinamiche di pulizia.
Per un monitor CRT (che attualmente sta cadendo in disuso), possiamo utilizzare qualsiasi prodotto di pulizia neutro o con una base di bioalcool, però per assicurarci una maggior pulizia e non correre il rischio di danneggiare l’apparato, non dovremo vaporizzare questi elementi direttamente sullo schermo, ma spruzzarli su un panno che poi passeremo a sua volta sullo schermo con movimenti delicati.
Gli schermi LCD (cristalli liquidi), necessitano un trattamento più delicato al metterli a contatto con alcuni prodotti di pulizia per gli uffici CSA Milano, in quanto se c’è presenza di polvere sulla superficie, all’ appoggiare uno straccio secco si potrebbero causare graffi importanti.
I passi da seguire sono i seguenti:

  • Spegnere il monitor e disconetterlo (se possibile);

  • Passare delicatamente una pezza o una pella di camoscio inumidita con un prodotto antistatico ed asciugare subito dopo;

  • Un’altra opzione è strofinare con un prodotto di pulizia una pezza, prestando però attenzione a non inumidirla troppo affinchè il liquido non goccioli sul monitor;

  • Pulire i cavi del monitor;

  • Riconnettere il monitor.

Per pulire gli schermi, esistono panni già impregnati con soluzioni specifiche, che risultano molto comodi e facili da usare. Le parti esterne sono le più facili da pulire, in quanto di facile accesso.

Una tecnica di pulizia appropriata per gli apparecchi è importante, in quanto al contrario potremmo causare danni.

Alcuni accorgimenti:

  • Non utilizzare mai agenti chimici aggressivi, in quanto contengono prodotti chimici che possono danneggiare lo schermo;

  • Si deve evitare di usare qualsiasi prodotto che contenga alcohol etilico, acetone, ammoniaca;

  • Non strofinare direttamente il monitor, in quanto il liquido potrebbe colare ai bordi dello schermo e creare gravi problemi;

  • Non usare carta di giornale o asciugamani in quanto possono creare gravi graffi sullo schermo;

  • Non pulire mentre il computer è acceso.

Terminiamo con alcuni consigli su come occuparsi al meglio di due elementi onnipresenti nei pc: tastiera e mouse.

Al momento di pulire la tastiera si dovranno seguire i seguenti passi:

disconnettere la tastiera, girarla e picchiettarla delicatamente in modo da far uscire possibili oggetti incastrati, se necessario aspirare tra i pulsanti. Tutte queste operazioni devono permettere di recuperare la brillantezza naturale della tastiera.
Anche per quel che riguarda il mouse andrà disconnesso dal computer, dovrà essere trattato con un panno inumidito in una soluzione detergente prestando attenzione ai bottoni.

Letto 75 volte Ultima modifica il Lunedì, 18 Settembre 2017 17:35